NIO Cocktails lancia il suo Old Fashioned.  A casa tua un vero mito della mixology.

NIO Cocktails lancia il suo Old Fashioned. A casa tua un vero mito della mixology.

Finalmente a casa tua il cocktail mito del mondo della mixology: l’Old Fashioned, o per chiamarlo più formalmente con nome e cognome… Whiskey Cocktail Old Fashioned. Letteralmente “alla vecchia maniera”, proprio per distinguersi.
Ma distinguersi da cosa e perché? Cosa si nasconde dietro il nome più richiesto in tutti i cocktail bar del mondo?
Patrick Pistolesi firma un altro capolavoro della drink list di NIO Cocktails, mettendone al centro non un Whiskey qualsiasi.

 

 

Old Fashioned. La mixology.

  • Bourbon Bulleit: di colore ambrato medio, con delicata speziatura e aromi di rovere dolce. Il palato medio è morbido con toni di acero, quercia e noce moscata. Il finale è lungo, asciutto e satinato con un leggero sapore di caramello.

  • Angostura aromatic bitter: importante amaro frutto di fiori macerati nell’alcol e radici. Si aggiungono all'olfatto tanto i profumi più pungenti di menta e canfora, quanto quelli balsamici che ricordano l’eucalipto. Emerge forte il sapore amaro, tannico e mentolato subito. Dona un leggerissimo senso di pepato alla lingua.

  • Zucchero liquido Toschi: una composizione totalmente naturale 1:2, ossia una parte di acqua e due di zucchero. Ovviamente la migliore qualità Made in Italy.

        NIO Cocktails porta a casa tua l'Old Fashioned

        Grazie a NIO Cocktails, entra a casa tua un cocktail tanto da saloon del vecchio West quanto da salotto di un hotel di lusso… 

        NIO Cocktail e Patrick Pistolesi presentano l'Old Fashioned: una nuova ricetta nella cocktail list ready to share più famosa nel mondo. Una scelta attenta ma arricchita per te da svariati motivi:

        • l’Old Fashioned è un cocktail grande classico diventato POP. È infatti il drink più ricercato al mondo, cosa non da poco in un settore in continua evoluzione e molto frammentato come quello della mixology.
        • È uno dei pilastri della storia e della cultura della mixology. Uno dei cocktail più antichi della cockteleria internazionale, l’Old Fashioned affonda la sua storia nei saloon del vecchio West e nei primi bar degli hotel di lusso.
        • E’ un cocktail dalla indole iconica ed inimitabile: la straordinaria materia prima (Patrick ha scelto il Whiskey Bourbon Bulleit) venne accostata a ghiaccio, zucchero e soda per attenuarne la forza e i gradi, rendendolo meno impetuoso e più adatto a essere sorseggiato durante una conversazione.
        • L’Old Fashioned è anche bello da vedere. L’aspetto minimale e l’eleganza lo contraddistinguono, grazie al colore ambrato della sua miscela e dalle trasparenze cristalline del ghiaccio. 

        L’Old Fashioned è un cocktail che non può proprio mancare a casa tua: è un drink per "gente tutta d’un pezzo" come per palati sofisticati e nostalgici di un retrò di qualità, abituati ad apprezzare il gusto deciso del whisky e le cose fatte bene come una volta. Whiskey, zucchero e scorza di limone: non ci sono succhi di frutta o sciroppi colorati ad indorare la pillola.


         

        Un grande classico da apprezzare a casa quando?

        L’Old Fashioned è un cocktail che esprime la sua massima gradevolezza come post-cena: un gusto senzatempo pensato per stimolare le chiacchiere più in relax e i palati old school, anche un po' forti, rimanendo comunque raffinati e attenti alla pura sostanza.
        La sapiente dosatura tra amaro e dolce, tra il sapore forte dell’alcol spremuto dai cereali e la fredda roccia d’acqua ghiacciata, racchiudono il segreto della “vecchia maniera”.

        Scegli qui il tuo Box NIO Cocktails: a casa tua in 72 ore, in tutta Italia.

         

        Whiskey Cocktail Old Fashioned. Almeno 220 anni di storia portati con orgoglio… sin dal nome.

        Le origini di questo cocktail così antico non sono chiare. Si perdono davvero nella memoria e nei racconti tra storia e leggenda della mixology.

        Gli studiosi più arditi della storia della mixology, le fanno risalire al West dell’800, anche se in realtà se ne potrebbe ricavare una prima traccia scritta nel 1806, anno in cui sul “The Balance and the Columbian Repository”, fu scritto a proposito di una bevanda alcolica particolarmente stimolante e dal carattere ben preciso, composta da liquidi alcolici, zucchero, acqua e bitter.
        Connotati ben noti e decisi che riconducono alla miscelazione di un Whiskey Cocktail prima maniera… ossia l’Old Fashioned.


        Da li a poco, siamo negli anni ‘70 dello stesso secolo, la mixology avrebbe iniziato un’evoluzione senza fine: la ricerca e la sperimentazione avrebbero portato sul bancone dei bar ingredienti e mix ricercatissimi per cocktail del tutto nuovi come i classici reinterpretati. Ed è questo il caso del Whiskey Cocktail. Visto e riscritto tanto da obbligare gli amanti dell’originale a esplicitare al bancone Whiskey Cocktail Old Fashioned.

        Diventato poi nei decenni più semplicemente Old Fashioned.

         

        Come l'Old-Fashioned arrivò a New York

        Nel suo manuale di mixology del 1862, Jerry Thomas, scrive del Whiskey Cocktail, un drink composto da whiskey, zucchero, bitter e scorza di limone. 

        Inizia quindi la storia più nota del Whiskey Cocktail. Nel 1880 uno sconosciuto barman del Pandennis Club di Louinsville, si vantò della realizzazione di questo drink in onore del colonnello James E. Pepper. grande appassionato di whiskey. Ma il Colonnello era anche uno scaltro uomo di affari proprio nel mondo della distillazione.  Decise così di scommettere sulla trovata e portò con sé il barman per diffondere il cocktail nella New York di quegli anni.

        Il piano è chiaro: diffondere il meraviglioso cocktail a base di Whiskey, per vendere molto più del suo. Punta subito al massimo: il bar dell’hotel Waldorf-Astoria, un celebre hotel di lusso di New York dove il colonnello James Pepper era solito recarsi. Il Waldorf era uno degli hotel più famosi di New York, posto di ritrovo di personaggi illustri (tra cui Nikola Tesla, ‘Lucky’ Luciano, Marilyn Monroe).

        Il Walford-Astoira di New York era situato a Manhattan esattamente sul terreno dove nel 1931 verrà poi eretto l’Empire State Building.

         

        NIO Cocktails a casa Old Fashioned: la drink list del Walford Astoria

        Il colonnello fece nel tempo inserire il suo Whiskey Cocktail sulla carta di molti altri locali frequentati dall’alta borghesia, già a partire dagli anni trenta.

         

         

        Gli anni del Proibizionismo americano

        Nel corso dei secoli, l’Old Fashioned ha superato momenti come il Proibizionismo americano, periodo in cui questo cocktail veniva preparato con il liquore al maraschino e con una ciliegia come vezzo decorativo. Ha attraversato diversi trend, da quello del Bourbon a quello più attuale del Mezcal, ma ha saputo rimanere il grande cocktail che è sempre stato, sin dalla sua misteriosa nascita.

        Nel 1924, in The fine art of mixing, Ambury lo segnala tra i sei cocktail pilastro della storia del “bere”, in ottima compagnia con Martini, Manhattan, Daiquiri, Sidecar, e Jack Rose.

         

         

        Una icona di stile

        «Il treno sfrecciava in mezzo alle pianure incolte e alle paludi fra New York e Trenton.  Non era un bel panorama. A Bond ricordava certi tratti della ferrovia Transiberiana d’anteguerra, se non fosse stato per gli enormi, solitari cartelloni che pubblicizzavano gli spettacoli in scena a Broadway e alcune discariche di ferraglia e vecchie automobili… Il capotreno arrivò insieme all’inserviente. Bond ordinò due Old Fashioned con Bourbon…».

        L’Old Fashioned è un cocktail classico, tra i più longevi per l’agente segreto, che lo beve nel romanzo Vivi e lascia morire, del 1954.
        Torna nei giorni nostri alla ribalta degli schermi, grazie alla serie Mad Men, dove il protagonista Don Draper viene spesso ritratto accanto ad un old fashioned glass. E allora l’eleganza e la perfetta semplicità del drink lo consolidano sulla vetta dei best seller.

          

        Ordina Old Fashioned firmato NIO Cocktails.

         

        NIO Cocktails Old Fashioned non può mancare a casa tua perché è un cocktail:

        • Senzatempo: Old Fashioned è il cocktail che non può mancare nella tua selezione a casa. È un grande classico come un trench nel tuo guardaroba.

        • Puro e di qualità: l’Old Fashioned di NIO Cocktails ha come ingrediente principe non un Whiskey qualunque, ma il Bourbon Bulleit. Pretendi sempre di sapere cosa bevi, non accontentarti, pretendi il top. NIO Cocktails indica sempre con quali ingredienti premium sono mixati i cocktails e te li porta a casa.

        • Per gli amanti del Whiskey: un vero cult tra storia e mito, da servire a casa tua o portare come un regalo speciale. Il vero Cocktail Whiskey alla vecchia maniera.

        ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

        Ti aspettano promozioni e offerte esclusive del mondo NIO
        TORNA IN CIMA