Il Whiskey Sour firmato da NIO Cocktails. Per te una ricetta di qualità estrema.

Il Whiskey Sour firmato da NIO Cocktails. Per te una ricetta di qualità estrema.

Un cocktail essenzialmente fatto di Whiskey, una pietra miliare nel mondo della mixology: nella tua collezione personale di cocktail a casa non può mancare.
Il Whiskey Sour è tanto semplice nella ricetta quanto versatile nelle occasioni di degustazione, un classico, ma con una affascinante storia da raccontare. Perfetto sia per un aperitivo quanto per un dissetante e piacevole dopo cena; una chicca per chi ama il sapore del Whiskey purché gli ingredienti mantengano le proporzioni corrette e i suoi ingredienti siano accuratamente selezionate per garantirne una assoluta qualità.


Continua con NIO Cocktails a creare a casa la tua personale collezione di cocktail. Un mondo affascinante, pieno di storia e di savoir faire secolare, oltre che di sperimentazioni sempre nuove.
Una cultura raffinata del bere.

Ordina cliccando qui

Whiskey Sour. La mixology.

  • Bourbon Bulleit: per il nostro Whiskey Sour abbiamo scelto il Bourbon Bulleit. Grande qualità dall'anima forte che sa rimanere avvolgente e seducente: un pregiato Bourbon famoso in tutto il mondo per il suo sapore preciso e diretto che poi si espande olfattivamente in profumi di vaniglia e legno.
  • Acido citrico bio: è un composto naturale presente negli agrumi, soprattutto nel limone, ed è definito un acido debole perché non arreca danni alla salute. Per noi è una scelta di stile: permette di conferire al drink il giusto grado di acidità, lasciandolo al contempo chiaro e cristallino, in assoluta coerenza con le tecniche moderne di Mixology. Il nostro acido citrico è di produzione biologica.
  • Zucchero liquido: una composizione totalmente naturale, ossia una parte di acqua e due di zucchero. Ovviamente la migliore qualità made in Italy.

 

NIO Cocktails sceglie per te solo spirits premium e ingredienti naturali.

 

Il Whiskey Sour: a casa tua un must imprescindibile di qualsiasi cocktail list che si rispetti.

Quando nel nome di un cocktail leggi la parola “Sour”, con NIO Cocktails e Patrick Pistolesi ormai lo sai, due cose sono certe:

  • Qualità ed essenzialità: si tratta di una ricetta che sembra di estrema semplicità, ma che in realtà richiede dosi perfette e i giusti ingredienti premium per garantirne il perfetto equilibrio di sapori.
  • Storia della mixology: si tratta di un pezzo storia della mixology: Sour indica infatti un cocktail composto “semplicemente” da un distillato mixato con zucchero e limone. Siamo agli esordi della mixology, tra il 1600 e il 1800, quando bucanieri e medici convenirono (piuttosto pragmaticamente) che unire ad un distillato zucchero e limone fosse quasi un elisir di lunga vita, adatto a far superare agli uomini di un equipaggio i lunghi periodi di navigazione.


NIO Cocktails entra a casa tua con una ricetta dagli ingredienti di assoluto prestigio; su tutti il Bourbon Bulleit. Allora partiamo da qui: qualità ed essenzialità nella ricetta del nostro Patrick Pistolesi.

 

NIO Cocktails ti propone una ricetta di prestigio: degusta a casa un Whiskey Sour a base di Bourbon Bulleit.

Il Bourbon Bulleit è un assoluto riferimento nell’ambito dei Whiskey. Affonda le sue radici oltre 150 anni fa in Scozia da un’idea di Augustus Bulleit e NIO ha scelto la versione Kentucky Straight che nei decenni è stata pluripremiata per la qualità assoluta degli ingredienti.

 

 

Il Bulleit Kentucky Straight Bourbon è un Whiskey americano, preciso e deciso nel suo gusto. È un bourbon classico, smoky, con un elegantissimo colore ambrato; il suo gusto inebria i sensi con vaniglia e legno.

Naso inconfondibile e complesso con note dominanti di rovere, sciroppo d’acero, menta, cannella, datteri e cera d’api.

Il risultato finale è piacevole perché lo zucchero ed il limone mitigano la forza del bourbon, creando un cocktail piacevole, pieno, intenso, ma anche fresco.

 

Metti nel salotto di casa tua un Whiskey Sour.  Un importante capitolo della storia dei cocktail.

Le vere origini del Whisky Sour non sono del tutto chiare.  
La paternità del Cocktail Whiskey Sour è comunemente attribuita ad un inglese, Mister Elliott Stubb, nell’anno 1872. Un paio di anni prima, Mister Stubb (a tutti gli effetti in realtà poco mister e tanto avventuriero) si trovava a Iquique, un ameno villaggio in Cile, dove decise di mettersi in affari ed aprire un bar. Proprio in questo piccolo locale aperto da un avventuriero, nacque il cocktail che prende il nome di Whiskey Sour: un mix tra un classico Whiskey con un prodotto locale, il limon de pica.

Il limon de pica

Questa versione dei fatti viene “canonizzata” da una storia scritta nel 1962 dalla Universidad de Cuyo, in Argentina, che cita un quotidiano peruviano, El Comercio De Iquique.
Tale ipotesi perde però credibilità se si considera che il drink viene menzionato nel celebre “The bartender’s guide: how to mix drinks” di Jerry Thomas, pubblicato nel 1862. 

In questo senso si potrebbe far risalire il cocktail all'antica pratica marinara britannica di preparare bevande che potessero mantenersi durante i lunghi viaggi in nave, e a prevenire i malanni legati alle condizioni disagiate di vivere per lunghi periodi sulla nave.

 

Lo sai che come un vino, anche i cocktail possono esaltare i sapori della cucina? Quali sono i piatti da abbinare al Whiskey Sour?

Il Whiskey Sour è un cocktail che puoi abbinare a piatti sostanziosi, speziati o affumicati, ma anche piatti a piatti più leggeri, magari vegetariani.

Ricette suggerite per il tuo Whiskey Sour firmato NIO Cocktails: lasagne alla bolognese, arrosto di vitello, costolette di manzo in salsa bbq, brisket, polpette di pesce, salmone in salsa teryiaki, maiale in agrodolce, braciola di vitello con salsa ai peperoni.

 

Bevi NIO Cocktails Whiskey Sour a casa perché è un cocktail:

  • Da intenditori: il Whiskey Sour diventa un facile protagonista per i palati migliori. Nei suoi pochi ingredienti si trova l’impossibilità di ingannare con qualche artifizio. Per questo con NIO Cocktail vai sul sicuro: il meglio in termini di ricetta (by Patrick Pistolesi) e Bourbon (il fantastico Bulleit);
  • Versatile: è un cocktail dal non elevato tasso alcolico e dall'estrema freschezza, senza per questo perdere in identità. Una certezza in qualsiasi occasione ed orario;
  • Storico: la mixology è cultura. Poter sorseggiare un cocktail fatto da un bartender top al mondo, con ingredienti di prima scelta e allo stesso tempo poter affascinare raccontando la storia di Mister Eliott Stubb e di come da vero avventuriero… beh il resto lo sai già ora! 

NIO Cocktail crede nella cultura del bere bene anche nel mondo del cocktail.

 

Ordina adesso