Boulevardier Cocktail

12134

Bulleit Bourbon adds a rich warmth to this sophisticated bitter-sweet cocktail.

Key Ingredients:

Bulleit Bourbon | Cocchi Storico Vermouth di Torino | Campari | Angostura Aromatic Bitter |
100ML/22.5% ABV

Ti avviseremo quando il prodotto sarà disponibile

Continua lo shopping

La storia del Boulevardier inizia all’Harry’s Bar di Parigi dove lo storico barman Harry McElhone creò questo cocktail per Erskine Gwynne: sarebbe stato poi quest’ultimo a decretarne l’ingresso nei libri di storia grazie alla citazione all’interno di “Barflies and Cocktails” pubblicato nel 1927. 

La fama di Erskine derivava dal fatto di essere il nipote del magnate Alfred Vanderbilt e dall’aver fondato un mensile chiamato proprio “Boulevardier”: il nome, che deriva da boulevard (strada, in francese) fu coniato all’epoca per definire una persona “di strada” nel senso positivo del termine.

 

INGREDIENTI
Bourbon Bulleit | Vermouth Cocchi | Bitter Campari | Angostura
I cocktail NIO sono preparati utilizzando i migliori liquori e distillati senza l'aggiunta di alcun conservante, additivo o agente chimico. 

Cocktail Description

Portiamo a casa tua o ovunque tu preferisca, una esperienza di degustazione ricca di qualità e di emozione. Regalati o regala un piacevole momento sensoriale: i nostri cocktail sono creati su ricetta di Patrick Pistolesi e spediti in un packaging di design, interamente riciclabile.

Boulevardier History

The Boulevardier was born at Harry’s New York Bar, Paris. A regular face here was Erskine Gwynne. American socialite. Founder of literary magazine The Boulevardier (best read before, between and after cocktails). And creator of the namesake drink - as mixed by renowned bartender Harry McElhone. A kind of Negroni made from bourbon rather than gin, The Boulevardier transports you to the polished wood and leather banquettes of the world’s most legendary cocktail bar.